02/29520040   +39 3335634616   info@sicuradomus.com

Top

Defender

Il defender nasce come strumento di protezione passiva dei cilindri a profilo europeo. La sua funzione è infatti di proteggere (difendere) i cilindri di sicurezza installati sulle porte di casa nostra.

E’ un prodotto relativamente recente e quindi ancora abbastanza sconosciuto la cui diffusione è però in grande crescita ed è ormai indispensabile per la sicurezza di ogni abitazione.

Nel passaggio da serratura azionata da chiave a doppia mappa a serratura azionata da cilindro a profilo europeo necessaria per impedire l’utilizzo di tecniche di apertura perpetrate senza scasso sulle chiavi a doppia mappa (chiave bulgara) ci si è ritrovati ad affrontare un problema di sicurezza dato dal fatto che il cilindro a profilo europeo deve necessariamente sporgere dalla serratura

 

ed è quindi attaccabile con tecniche come lo spezzamento, l’estrazione del rotore, il martellamento ed altre tecniche.

Nasce quindi la necessità di proteggere il cilindro e questa viene risolta con l’aggiunta del defender.

Il defender ha quindi la funzione di protezione passiva del cilindro e della serratura e si sta  evolvendo nel tempo in protezioni sempre più sofisticate per garantire anche una protezione attiva.

PROTEZIONE PASSIVA

Per protezione passiva si intendono tutte le caratteristiche costruttive del defender atte ad impedire la rottura del cilindro e del defender stesso per evitare quindi di procedere all’apertura della serratura stessa. Per meglio spiegare la protezione passiva del defender proponiamo la scheda tecnica di uno dei prodotti di punta della ditta DISEC di cui siamo rivenditori ed installatori:

  • antitubo per impedire la rottura del defender e delle sue viti di fissaggio
  • antitrapano grazie agli inserti e sfere inserite nel corpo
  • protezione contro attrezzi di tipo manuale come pinze o giraviti
  • antrifresa per impedire l’asportazione della pastiglia di rotazione e la conseguente estrazione del bulbo
  • antisketting per impedire il taglio della pastiglia di rotazione
  • antifresa per impedire l’asportazione del corpo defender

PROTEZIONE ATTIVA

Nell’evoluzione del defender si cerca di aumentarne l’efficacia aggiungendo caratteristiche non solo di protezione di cilindro e serratura ma anche di aggiungere ulteriore sicurezza con funzionalità di controllo di chiusura della porta. Proponiamo come esempio due tipi di defender per meglio spiegare queste caratteristiche:

 

1- DEFENDER MAGNETICO

Grazie ad una chiave magnetica è possibile ruotare il corpo defender ed occludere quindi l’ingresso della chiave a meno di sbloccarlo nuovamente con la chiave magnetica. E’ consigliabile quando ad esempio si ha una sola chiave sulla porta e si vuole evitare che qualcuno che ha in dotazione quella chiave possa entrare se non quando voglio che entri. Ad esempio se ho la necessità che il martedì ed il giovedì il personale delle pulizie entri in casa chiuderò solo con la chiave meccanica (non alterando la sicurezza passiva fornita dal defender) mentre gli altri giorni chiudendo anche con la chiave magnetica impedirò l’accesso.

 

2 –  DEFENDER ALLARMATO E CON BLOCCA ASTE

Questo particolare Defender è dotato di un sistema di allarme che attiva una sirena quando la placca decorativa o la protezione è sottoposta a deformazione o strappo. A questo defender è inoltre possibile applicare anche un dispositivo di blocca-aste compatibile con buona parte delle serrature esistenti sul mercato.  Il blocco delle aste della serratura interviene solo in caso di effrazione e solo in questo caso eliminando così i falsi allarmi e i blocchi accidentali.

Come optional si può avere una centralina remota con simcard che in caso di allarme effettua delle chiamate a dei numeri salvati sulla sim.

Schede tecniche Defender

DiSec

DIAMOND

DiSec

MAG 3G

DiSec

SFERIC ROK

STEELSTONE

EMERALD