Detrazione sugli interventi Sicura domus di recupero e riqualificazione energetica

Che cos’è ?

Sicura domus propone tra le sue soluzioni sicure  anche alcuni interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica, interventi che, oltre ad aumentare il grado di sicurezza della vostra casa o del vostro negozio possono farvi risparmiare sulle tasse grazie ai bonus fiscali del 50% e 55% previsti dalla legge italiana:

Bonus fiscale 50 %

DETRAZIONI PER INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA – Art. 11

Il Decreto in esame interviene sulla misura delle detrazioni spettanti relativamente alle spese sostenute per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica.

In particolare è disposto che per le spese sostenute dal 26.6.2012 (data di entrata in vigore del Decreto in esame) al 30.6.2013 per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio la detrazione IRPEF, disciplinata dall’art.16-bis, TUIR a decorrere dall’1.1.2012, è fissata nella misura del 50% (anzichè 36%) e spetta per una spesa massima complessiva di € 96.000(anzichè € 48.000) per ciascuna unità immobiliare.

Si rammenta che, per effetto del DL n. 201/2011, dal 2012 la detrazione del36% è stata introdotta “a regime”; di conseguenza la stessa risulta maggiorata al 50% con il limite di € 96.000 per il predetto periodo 26.6.2012 – 30.6.2013 per poi tornare al 36% con il limite di € 48.000.

Detraibilità in 10 quote annuali, di pari importo, a decorrere dall’anno di sostenimento delle spese.

Periodo sostenimento spese detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio detrazione per interventi di riqualificazione energetica
Dal 1.1.2012 al 25.6.2012 36% con limite di € 48.000 55% con limite di € 60.000
Dal 26.6.2012 al 31.12.2012 50% con limite di € 96.000 55% con limite di € 60.000
Dal 1.1.2013 al 30.6.2013 50% con limite di € 96.000 50%
Dal 1.7.2013 36% con limite di € 48.000 36% con limite di € 48.000 (per interventi ex art. 16-bis, lett. h, TUIR)
Tipologia Fornitura ricambi Duplicazione chiavi
Finestre e Serramenti in alluminio 50% o 55% (previa certificazione di compatibilità)
alluminio e legno 50% o 55% (previa certificazione di compatibilità)
PVC 50% o 55% (previa certificazione di compatibilità)
Persiane e Tapparelle tutte 50%
Porte Blindate tutte 50% o 55% (previa certificazione di compatibilità)
Inferriate e Grate di sicurezza tutte 50%

Come ottenerla ?

RECUPERO 50% – Legge n° 83 del 22/06/2012 – Legge n° 449/1997 art. 1 CO. 3 e S.M.I.

Procedura da seguire:

1. Eseguire l’ordine pagando l’anticipo con bonifico bancario, ricordarsi di specificare allo sportello che il pagamento è per un recupero irpef,  ricordiamo di dire al fornitore dei serramenti inoltre, che sarà fatto il recupero irpef in modo che la fattura sarà prodotta con iva agevolata.

2. A fine lavoro il saldo deve avvenire tramite bonifico bancario.