02/29520040   +39 3335634616   info@sicuradomus.com

Top

Grate di sicurezza

L’aumento di furti e rapine porta ad un innalzamento delle richieste di installazione di grate di sicurezza alle finestre. Insieme a sistemi di protezione come gli allarmi, agli impianti di videosorveglianza e alle porte blindate, le grate sono sistemi di sicurezza passiva che servono per bloccare fisicamente l’ingresso dei ladri nell’abitazione o nei luoghi di lavoro.

Anche le grate di sicurezza, come gli altri sistemi antintrusione, negli ultimi anni, hanno subito un’evoluzione tecnologica che riguarda l’impiego di materiali diversi e il brevetto di particolari sistemi di apertura.

Alle inferriate si può abbinare un sistema d’allarme che garantisce maggiormente la protezione dell’immobile.

Le grate di sicurezza si distinguono in tre gruppi: fisse, a battente e a scomparsa.

Le grate per finestre sono una buona protezione e la garanzia di resistenza ai tentativi di effrazione. Il loro livello di resistenza è certificato dalla classe di sicurezza delle grate, con una scala che va da 1 a 5 dove 5 è la classe migliore. Le migliori ottengono anche la certificazione delle polizze assicurative.

Le prove per ottenere la certificazione, effettuata da istituti autorizzati e regolamentati da una normativa europea, consistono in prove di resistenza statiche con pressioni sui punti critici cioè cardini, perni e serrature e prove dinamiche che consistono nel colpire le inferriate con carichi crescenti.

Infine, si effettuano prove di resistenza all’azione manuale di effrazione. In particolare è previsto un tentativo di scassinare usando attrezzi manuali (es. piede di porco) ed elettrici cercando di tagliare le sbarre con una sega manuale e mola a disco per un determinato periodo di tempo.

Attualmente la maggior parte delle grate di sicurezza rientra nella classe 4, con una resistenza di una decina di minuti, e alcune cominciano ad ottenere la classe 5 che significa resistenza di 15 minuti al taglio con attrezzi di una buona potenza.