02/29520040   +39 3335634616   info@sicuradomus.com

Top

Impianti d’allarme e videosorveglianza a Cologno Monzese

Impianti d’allarme e videosorveglianza a Cologno Monzese

Sicura Domus progetta e installa impianti d’allarme e videosorveglianza a Cologno Monzese.

L’impianto d’allarme si compone di 4 dispositivi principali, anche se il loro numero può variare di caso in caso.

  • Centralina: il cuore di tutto l’impianto. Essa ha il compito di registrare e trasformare in dati qualsiasi movimento, suono o altro cambiamento rilevato dal sistema. A seguito dell’elaborazione dei dati si attiva l’allarme.
  • Telecomandi e chiavi: fondamentali per attivare e disattivare l’impianto d’allarme
  • Sensori: si tratta degli occhi dell’antifurto. Sono collegati alla centralina, inviano ad essa ciò che è stato rilevato nella casa mentre sono attivi.
  • Dispositivi sonori: emettono un suono quando vengono azionati e segnalano la presenza di intruisi nell’edificio.

Gli impianti d’allarme, così come quelli di videosorveglianza, che compongono i sistemi di sicurezza più diffusi per abitazioni, uffici e attività commerciali, dovrebbero sempre essere installati da professionisti in grado di trovare i punti esatti dove applicare i sensori, impostare la centralina in modo corretto ed effettuare un collaudo finale per verificare il corretto e puntuale funzionamento dell’intero sistema. Inoltre una ditta specializzata può rilasciare, al termine del collaudo, una certificazione di garanzia e offrire un servizio di manutenzione annuale dell’impianto.

Esistono vari tipi di sistemi d’allarme e la scelta dipende dall’edificio di Cologno Monzese da proteggere.

Il principale e più adatto all’installazione in case singole è senza dubbio l’impianto a sensori infrarossi, che rilevano il cambiamento di temperatura dovuto alla presenza di un corpo all’interno di una sranza. La centralina elaborerà l’impluso inviato dal sensore e attiverà l’allarme. Quello ad infrarossi è l’impianto più economico, caratterizzato da consumi molto ridotti e di facile installazione.

Per proteggere invece edifici che richiedono un alto livello di sicurezza, si consiglia l’installazione di un impianto di complessa progettazione e di alto costo che si basa sul principio dell’effetto Doppler. Si chiama sistema d’allarme a microonda ed ha come punto debole la maggiore vulnerabilità alle interferenze e l’alto dispendio energetico richiesto per il suo funzionamento, visto l’impiego di fili.

Per migliorare il funzionamento di queste due tipologie di impianto appena citate è possibile ricorrere all’installazione di un sistema a sensori a doppia tecnologia, che sfrutta un’unica centralina ma riceve gli implusi da entrambi gli impianti. L’allarme scatta solo quando entrambe le tipologie di sensore inviano l’impluso. Il costo sia dell’acquisto sia dell’installazione dell’impianto a doppi sensori è molto elevato.

Infine possiamo ricorrere all’impianto d’allarme a contatti magnetici, che hanno la funzione di interruttore e vengono installati sui punti d’accesso della casa. Ogni tentativo di accesso all’edificio viene inviato dai contatti.

Per quanto riguarda i sistemi di videosorveglianza, spesso accoppiati ai sistemi d’allarme, essi devono essere progettati alla preferzione da personale specializzato, in quanto ogni passaggio del lavoro deve essere svolto attentamente. Partiamo dal sopralluogo, fondamentale per definire la tipologia di impianto da installare e, quindi, il numero e la marca delle telecamere da installare nei punti strategici. L’installazione “fai-da-te” delle telecamere, molto diffusa, non garantisce affatto la sicurezza ricercata. Le telecamere devono essere in grado di effettuare registrazioni al buio e contro il sole, in qualsiasi condizione di luce e restituire un dettaglio tale da rendere possibile la lettura di targhe, volti e altri particolari utili all’individuazione dei malviventi. Inoltre devono essere costantemente connesse in rete, per fare sì che il proprietario possa tenere sotto controllo ciò che accade anche a distanza, 24 ore su 24. L’allarme verrà inviato a più smartphone in modo automatico.