02/29520040   +39 3335634616   info@sicuradomus.com

Top

Sistemi antisequestro

Sistemi antisequestro

Sicura Domus progetta e installa sistemi antisequestro.

La sicurezza della propria abitazione è una prerogativa per tutte le famiglie italiane, ma anche per coloro che vivono da soli: pensiamo ad esempio ai tanti anziani, che sono spesso i soggetti più colpiti da tentativi di furto e rapina. L’intromissione di criminali all’interno della propria casa, oltre a generare un danno economico che può essere anche di grosse proporzioni, comporta un inevitabile disagio psicologico per chi subisce la violazione e il furto.

Nella maggior parte dei casi, i tentativi di effrazione avvengono quando all’interno dell’abitazione non c’è nessuno. I ladri approfittano proprio dell’assenza dei proprietari di casa per introdursi nell’appartamento e saccheggiare soldi, gioielli, beni preziosi e altro ancora. Per impedire ai criminali di avere vita facile, gli utenti cercano di dotare la casa di tutta quella strumentazione all’avanguardia che protegge le “quattro mura”: pensiamo ad esempio ai più moderni sistemi di antifurto, spesso collegati a delle telecamere di videosorveglianza sistemate sia all’interno che all’esterno dell’abitazione. In aggiunta, si possono predisporre anche porte blindate, protezioni alle finestre e via dicendo. Tuttavia, per i soggetti maggiormente esposti c’è bisogno di un grado di sicurezza più alto.

Per chi ha un ruolo importante nella società, ma anche per chi ha introiti mensili particolarmente elevati in base alla propria professione, servono dei sistemi cosiddetti “anti-sequestro”, che garantiscano il massimo grado di sicurezza personale. Non è raro, infatti, apprendere la notizia di qualche personaggio sequestrato da bande criminali per chiedere un eventuale riscatto alla famiglia: per questo è bene predisporre la propria abitazione di un elevatissimo livello di protezione.

In genere, gli interventi che fanno riferimento al sistema anti-sequestro riguardano edifici particolarmente complessi ed estesi, come ad esempio le grandi ville. Anche per questo, è sempre meglio affidarsi ad una ditta esterna, molto preparata e qualificata, che sappia mettere a disposizione i migliori strumenti possibili per raggiungere gli obiettivi prefissati. La ditta in possesso dei requisiti idonei alla mansione saprà fornire un personale all’altezza, adeguatamente formato per questa tipologia di intervento.

Una delle prime strumentazioni è un sistema perimetrale che viene sistemato lungo tutto il bordo esterno dell’abitazione, in modo tale da riconoscere subito (e segnalare) eventuali tentativi di superamento della recinzione metallica, sia tramite il semplice scavalcamento che con il taglio della rete stessa. Le ditte molto affidabili inseriranno anche un secondo anello di protezione e un apparato che serve a rinforzare l’inespugnabilità delle terrazze.

I sistemi anti-sequestro sono particolarmente efficaci perchè riescono ad integrarsi alla perfezione con i sistemi di antifurto classici e soprattutto con le telecamere di videosorveglianza. Le immagini riprese dalle telecamere saranno visionabili 24 ore su 24 dall’operatore della società di vigilanza, che potrà subito segnalare eventuali pericoli – in questo caso, un tentativo di sequestro, ndr – avvisare le forze dell’ordine e far scattare l’intervento immediato.

Nelle strutture più moderne, il sistema è talmente avanzato da poter mettere a disposizione di coloro che abitano all’interno della villa (o di qualsiasi altro edificio) anche dei veri e propri touchscreen attraverso i quali è possibile stabilire una comunicazione costante, informando in tempo reale su eventuali “anomalie”. Non solo: tramite questi monitor, l’utente può controllare anche lo stato di “salute” dei vari sistemi che regolano la casa, come ad esempio quelli elettrici, quelli idraulici e ovviamente quelli che fanno riferimento alla sicurezza. Se c’è qualche malfunzionamento, è bene intervenire subito per non rischiare di trovarsi “scoperti”.

Infine, il sistema anti-sequestro fa sì che il riconoscimento degli abitanti avvenga tramite la lettura dei dati biometrici, ovvero quel sistema informatico che identifica una persona in base ad alcune caratteristiche biologiche (volto, impronte digitali, retina, palmo della mano). Grazie all’evoluzione sempre più marcata dei dispositivi mobile, il proprietario di casa può tenere sotto controllo il sistema anti-sequestro anche tramite smartphone o tablet, oltre che ovviamente dal proprio pc.